Saune e benessere fisico casalingo

Dopo un’intensa giornata lavorativa cui si aggiungono la frenesia e le fatiche quotidiane, chiunque desidererebbe una bella sauna rilassante e rigenerante.

In tanti, però, sono insofferenti alle saune pubbliche, perfette per socializzare ma non di certo per rilassarsi e riposarsi in tranquillità. I più ipocondriaci, inoltre, le scartano a priori per una questione prettamente igienica, per la paura di imbattersi in qualche fungo o chissà cos’altro.

Sauna a infrarossi

A questo punto non volendo rinunciare al lusso e ai benefici della sauna, l’unica soluzione è averla in casa acquistandone una già pronta o dedicandosi al fai-da-te, decisamente più economico ma impegnativo per la ricerca dei materiali necessari. Tuttavia, la soddisfazione di partecipare alla costruzione della sauna dei propri sogni, rende il tutto ancora più interessante.

I benefici della sauna

I benefici che la sauna può apportare al nostro benessere fisico sono vari. La notevole sudorazione permette di depurare l’organismo eliminando i liquidi, i sali e le scorie in eccesso. Inoltre, fortifica il sistema immunitario e migliora la funzionalità di cuore e reni. I benefici alle vie respiratorie e ai muscoli sono ben noti, infatti, la sauna riesce a dare sollievo alla congestione nasale causata da raffreddore o allergie e facilita anche l’eliminazione dell’acido lattico migliorando, così, le contratture. Non mancano neanche gli effetti ringiovanenti, leviganti e tonificanti: l’alternanza di caldo e freddo ha un effetto ringiovanente sulla pelle che diviene più tonica, elastica e luminosa e riduce anche i ristagni adiposi sottocutanei, causa della tanto odiata cellulite.


La scelta della sauna da collocare in casa non deve essere sottovalutata sia per una questione di spese che di benefici. Ecco alcuni modelli.

Sauna Finlandese

È la sauna per antonomasia che viene praticata in cabine rivestite da pannelli di legno di pino. Grazie alla temperatura elevata (80-100 °C) aiuta a eliminare le tossine, stimola la circolazione e favorisce un completo relax e benessere psico-fisico. L’ambiente viene riscaldato tramite apposite stufe elettriche e l’acqua utilizzata per inumidire le pietre roventi può essere unita a oli profumati, ideali per favorire il relax tramite l’aromaterapia. La sauna finlandese può essere riadattata anche come sauna contadina che cerca di riprodurre le condizioni tipiche del bagno di fieno a una temperatura inferiore ai 50 °C con un’umidità pari al 65-70% a causa del vapore generato da erbe essiccate inumidite.

Sauna a infrarossi

Diversamente dagli altri tipi di sauna l’ambiente si riscalda in una frazione di secondo mentre i raggi a infrarossi riscaldano il corpo direttamente, penetrando fino a 4 cm sotto la pelle. Per questi motivi la temperatura è più gradevole e sopportabile, si aggira intorno ai 40-60 °C apportando ottimi benefici termici.

Sauna umida (bagno turco)

I principi terapici del bagno turco sono completamente diversi da quelli della sauna, quindi è importante averli ben chiari. Nella sauna la traspirazione del corpo evapora, nel bagno turco no. La temperatura è stratificata, al livello dei piedi si aggira intorno ai 20-30 °C, all’altezza della testa, invece, intorno ai 40-50 °C. Inoltre, l’intero ambiente è circondato da una fitta nebbia che aiuta la traspirazione, mentre la sudorazione meno intensa rispetto alla sauna consente tempi di permanenza più lunghi che garantiscono, addirittura, una perdita di liquidi superiore rispetto alla sauna finlandese. Si ricorda che il bagno turco deve essere realizzato rigorosamente in muratura.

Non mi resta che augurarvi buona sauna!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>